Home > Gratta e vinci quale scegliere

Gratta e vinci quale scegliere

Gratta e vinci quale scegliere

Concludiamo con alcune cifre, riguardanti le vincite più sostanziose fatte con Gratta e Vinci lo scorso anno. Una delle ultime è avvenuta a Bologna. A settembre, la fortuna ha baciato la città di Magione , comune italiano di circa 15 mila abitanti della provincia di Perugia. Una cliente ha acquistato un Gratta e Vinci Nuovo Miliardario da cinque euro, vincendone ben mila. Ma lo scorso anno, la vincita più incredibile è stata registrata a Foggia: Home News Gratta e Vinci: Al Bano parla di Romina: Roma, i gradini percorsi da Gesù visibili dopo anni: Lite Meloni-Gruber in tv, urla e insulti: Terremoto nelle Marche, due scosse forti ravvicinate: Stasera in tv, Dritto e rovescio: Marcia per la vita: Ultimi Articoli Al Bano parla di Romina: Veronica Panarello, il suo messaggio inquietante prima che Loris morisse News 28 Marzo Per i premi da a 10mila euro l'iter è simile.

Occorre presentarsi in un punto vendita qualsiasi e dopo i controlli verrà attivata una procedura di prenotazione della vincita con il conseguente pagamento secondo la modalità scelta dal vincitore: In questo caso l'istituto di credito provvederà al ritiro del biglietto, rilasciando apposita ricevuta, ed al suo inoltro al Concessionario che provvederà al pagamento secondo la modalità scelta dal vincitore. Per tutte le fasce di premio il reclamo della vincita deve avvenire entro e non oltre 45 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale nb: La lotteria istantanea venne introdotta in Italia il 21 febbraio dalla Legge Finanziaria dell'allora governo Ciampi, per sovvenzionare con miliardi di lire il piano salvalavoro del ministro Giugni.

I primi tagliandi presero il nome di La fontana della fortuna: I premi di consolazione fino a 50mila lire potevano essere subito ritirati presso il rivenditore. Si garantiva che un biglietto su nove fosse vincente e per l'esordio ne furono distribuiti 40milioni. Per promuoverlo Rai2 trasmise anche un gioco telefonico quotidiano in cui i partecipanti vincevano pacchi di biglietti da grattare. I biglietti venivano stampati dalla Zecca di Stato e distribuiti da quattro concessionari.

I Monopoli ci riprovarono due anni dopo, ma anche in questa occasione fioccarono i ricorsi. Il contenzioso si concluse solo alla fine del , con l'aggiudicazione della concessione al Consorzio Lotterie nazionali. All'inizio erano le lotterie istantanee e non avevano un nome proprio. Fu solo nel , dopo il passaggio alla gestione privatistica, che acquistarono l'attuale denominazione quando vennero rinnovati e commercializzati come Gratta e vinci! Attualmente sono in corso 51 concorsi, mentre 69 sono stati mandati in pensione.

A sopravvivere dal è Portafortuna , un biglietto da 1 euro che promette una vincita massima di mila euro. Dal c'è Nuovo fai scopa , tagliando da 2 euro con vincita massima di mila, mentre dal c'è anche Sette e mezzo , sempre da 1 euro con vincita massima di 7mila. Dal infine resiste anche Oroscopo fortunato , che con l'acquisto di un tagliando da 3 euro ci invita a vincerne mila. Il resto dei tagliandi è posteriore al , come in tabella.

Colpisce che siano i biglietti di fascia economica ad essere più longevi, almeno fino ad oggi. Proprio mentre scrivo, a metà giugno, è stata introdotta una nuova lotteria istantanea chiamata Uno tiro l'altro da 1 euro. Ma come mai c'è questa amplissima scelta? Non sarebbero bastati un numero inferiore di tagliandi e poi, in quale luogo fisico è possibile esporre tutte le 51 serie? Mi sfugge certamente qualcosa. Ho anche provato a vedere se ci sono dei mesi più fecondi alla pubblicazione delle lotterie istantanee nella tabella sottostante. I mesi più caldi sono quindi marzo e ottobre, mentre gennaio e agosto non sono dei mesi buoni per introdurre nuove lotterie istantanee. Ci sarà un motivo, magari legato alle manovre economiche oppure agli obiettivi che Lotterie Nazionali deve raggiungere per non pagare delle penali oppure al fatto che a gennaio ci sono pochi soldi in circolazione, causa Natale e Capodanno e che ad Agosto si pensa più alle vacanze che ai grattini?

Per ogni serie viene stampato un primo lotto. Gli eventuali e ulteriori lotti di biglietti saranno prodotti in misura proporzionale al quantitativo del primo lotto emesso e comprenderanno, in misura proporzionale, il numero di biglietti vincenti. Se sommiamo tutti i lotti otteniamo la bella cifra di 1. Ci sono tirature molto importanti, come i Circolano quindi quasi 2 miliardi di tagliandi e credo che sia una cifra abbastanza costante nell'anno.

Dal al i dati erano disponibili nell'annuale Relazione sullo svolgimento delle lotterie nazionali, redatta dai ministri delle finanze di allora: Visco, Del Turco, Siniscalco e Tremonti. Dal il documento non venne più redatto fino al , quando i Monopoli iniziano a pubblicare il Libro Blu, dove ci sono parecchie informazioni su tutti i giochi d'azzardo, ma le lotterie istantanee sono contabilizzate con quelle tradizionali e quelle elettroniche, per cui risulta difficile trovare il dato esatto. Nel vennero venduti milioni di tagliandi, con il boom due anni dopo con 1 miliardo e milioni. Nel successe anche il pasticcio di Curno, dove in poche ore vennero vinti premi per oltre 80 miliardi di vecchie lire.

Le vendite calarono fino ai minimi nel , con milioni di tagliandi acquistati dagli italiani. Dal mancano i dati ufficiali, per cui li ho recuperati da comunicati stampa oppure, ed è il caso dei dati del e del , ho azzardato una quantità, facendo una stima degli anni precedenti. Si sa solo che il primo anno sono stati venduti 2 milioni di tagliandi elettronici, per arrivare nel a Nel c'erano 4 serie: Nel erano invece Nel erano Nel sono Come si nota nella tabella ci sono parecchi buchi perché mancano le informazioni ufficiali e alcuni sono legate a delle notizie giornalistiche.

Non si capisce che cosa abbia spinto nel Lottomatica a quasi raddoppiare il numero delle serie proposte, quantità che sembra essere ancora aumentata, ma che poi si stabilizza superando comunque la barriera delle 50 lotterie istantanee disponibili. Nel è stato il Miliardario , dal costo di 5 euro, il biglietto più venduto, seguito in classifica da Portafortuna e da Sette e Mezzo, entrambi tagliandi da 1 euro. Subito fuori dal podio invece il MegaMiliardario , biglietto di fascia alta 10 euro.

Se nel era il tagliando da 5 euro il più gettonato nel il Miliardario mantiene intatto il suo fascino, seppur nella nuova versione. Interessante che al quarto posto ci sia il biglietto più costoso da 20 euro, come nel c'era quello da dieci. Sembra proprio che ci sia stato uno spostamento, negli anni, verso l'acquisto di tagliandi più costosi.

Ora ci inoltriamo nel motivo principale per cui un giocatore d'azzardo compra un Gratta e Vinci, cioè puntare a trasformare i suoi soldi in un gruzzolo con una grattatina e tanta, ma tanta fortuna! Non credo che i giocatori utilizzino particolari approcci scientifici. A vedere bene i numeri l'unica cosa seria da fare sarebbe non giocare affatto, perché la maggior parte delle probabilità di vincere il premio massimo sono a favore del banco, come in tutti i giochi d'azzardo. Un bel investimento per avere una piccola speranza in più! Poi si passa a tre tagliandi da 10 euro, un tagliando da 5 e due tagliandi da 3. Poi troviamo ben 5 tagliandi, su 13, da 5 euro per niente favorevoli.

Infine ci sono 3 tagliandi da 2 euro. Guarda caso nessun tagliando costoso! La differenza tra il più conveniente e quello meno conveniente è ragguardevole: Secondo i dati ci sono poco più di 22milioni di biglietti con premio, sui 60milioni stampati, cioè 2,71 biglietti vincenti. Invece per il tagliando Fai 7 ci sono meno di 8milioni di biglietti con premio su un totale di oltre 38milioni di tagliandi distribuiti.

Non tutti i consensi sono obbligatori, per selezionarli clicca qui. Informativa Privacy , FlipCall S. Informativa Privacy , Nova Team S. Informativa Privacy e Optima Italia S. Autorizzo al trattamento dei miei dati personali, anche integrati con ulteriori dati acquisiti da terze parti che, ove applicabile, abbiano regolarmente raccolto un tuo specifico consenso al trasferimento di dati personali ad altri titolari autonomi, per finalità di profilazione finalizzata alla personalizzazione del marketing diretto da parte di SuperMoney S.

Segui gli argomenti di questo articolo. Continua a leggere. Segui il canale Cronaca Nera. Le probabilità di vincere al Gratta e Vinci nel nostro Paese cambiano da gioco a gioco, ognuno dei quali ha una certa percentuale fissa di biglietti vincenti che vengono determinati in fase di stampa e poi mai più modificati. Tendenzialmente nei rulli si trovano da 1 biglietto su 3 a 1 biglietto su 5 con un qualunque tipo di vincita. Fai 7 è un gioco il cui costo del biglietto è di un euro. Si possono vincere le seguenti somme:. Il caso di Fai 7 è emblematico. Sul lungo periodo per vincere 70 euro dovremmo infatti acquistare Ogni Per spiegare ancora meglio il funzionamento, procederemo ad analizzare un altro gioco, passando ai biglietti da 2 euro.

In media per questo gioco si vince un premio ogni 4,20 biglietti acquistati.

Gratta e vinci, ci sono trucchi per scegliere i biglietti vincenti?

5 ore fa Gratta e vinci vincenti a poca distanza dalla estrazione dei biglietti vincenti e Consigli e probabilità vincita Gratta e vinci Quali sono?. Quali sono le probabilità di vincita ai gratta e vinci? In questo articolo andiamo ad analizzare tutto quello che c'è da sapere. Inoltre, offriamo la. Che cosa si nasconde dietro un gratta e vinci? fanno i giocatori d'azzardo a scegliere quale biglietto delle lotterie istantanee comprare?. Vincere al gratta e vinci però non è facile: trucchi e probabilità, ognuno dei quali ha una certa percentuale fissa di biglietti vincenti (che . Nonostante su internet vengano presentate delle modalità di calcolo per scegliere il. Gratta e Vinci come capire le probabilità di vittoria, quali conviene comprare e quali sono i più fortunati, i dati statistici i nuovi tagliandi e le. Si dice che la dea della fortuna sia bendata, ovvero cieca. Ma cieco non è chi si reca dal tabaccaio a comprare i biglietti del Gratta e Vinci. In generale nei "Gratta e Vinci" le perdite sono maggiori delle vincite, ma Confronta le probabilità di qualche biglietto prima di fare un'ipotesi su quale scheda . In alternativa, potresti scegliere un negozio in cui comprare sempre i diversi tipi.

Toplists